Evita queste cattive abitudini sul tuo PC

Evita queste cattive abitudini sul tuo PC

Evita queste cattive abitudini sul tuo PC

Evita queste cattive abitudini sul tuo PC

Niente dura per sempre, in particolare la tecnologia, ma il tuo PC può durare molti anni se lo gestisci correttamente.

Queste sono le cose peggiori che puoi fare su un PC senza nemmeno renderti conto che stai sbagliando.


1. Ignora gli svantaggi del surriscaldamento

bruciare il chip del computer

 

(Foto: Iammotos/Shutterstock)

Il calore è il nemico mortale del tuo PC.

Se usi il tuo PC intensamente, il processore può rallentare, rallentare per mantenere temperature ragionevoli o addirittura spegnersi completamente.

Le prestazioni a temperature elevate per lunghi periodi di tempo possono ridurre la durata del processore, fan e set, per non parlare del fatto che rende il tuo PC rumoroso e scoppiettante al tatto.

Per PC desktop, l'alternativa è conveniente Semplice: assicurati che la tua stanza abbia un flusso di brezza comodo, con prese d'aria e ventilatori sufficienti per mantenere l'aria pulita in movimento attraverso gli elementi.

Tienilo lontano da armadietti stretti e altri spazi che intrappolano il calore.

I PC portatili, d'altra parte, ha bisogno di un po' più di cautela.

La sua portabilità crea diverse cattive abitudini, come metterlo su una coperta o un'altra area soffice.

Ciò disabilita il flusso sottovento dal notebook e possibilmente attraverso il laptop (se il coperchio copre le prese d'aria).

Quando possibile, usa il tuo notebook su un'area piana (dove i piedini di gomma generalmente lo sollevano dalla scrivania), o almeno assicurati che il tuo grembo sia libero da coperte e altre cose che potrebbero ostacolare il flusso del fluido. vento.

I lap desk sono un modo accettabile per mantenere le cose fresche.

A parte questo, ai notebook si applicano esattamente le stesse regole che valgono per i desktop: non lasciarli in luoghi caldi (come un'auto in una giornata di sole) e di tanto in tanto soffiare via la polvere.

Se esegui l'overclock, fai attenzione a monitorare quei voltaggi e temperature.

È anche sempre una buona idea monitorare la temperatura dell'unità di elaborazione centrale per ogni evenienza.


2. Lasciando correre sporco, polvere e liquidi

tastiera sporca

 

(Foto: Zlata Ivelva)

Ogni PC accumula un po' di polvere nel tempo, riscaldando il supporto e facendo lavorare le ventole molto di più.

Mentre pulirlo regolarmente può essere d'aiuto, in primo luogo vuoi anche impedire che cose entrino nel tuo PC.

A titolo di esempio, il fumo di sigaretta e il pelo di animali domestici aggraveranno questi problemi e appoggiare il PC desktop sul pavimento assicurerà che molta più polvere, capelli e detriti vengano aspirati attraverso la porta.

E se hai un tappetino sul pavimento, probabilmente sta bloccando la ventola di aspirazione dell'alimentatore.

Sostieni il tuo PC su una scrivania o altro posto alto, se possibile, e assicurati che ci siano filtri sulle ventole di aspirazione.

Quindi, non mangiare o bere vicino al tuo PC, o almeno fai attenzione quando lo fai.

Ottenere briciole sulla tastiera non è solo disgustoso, ma può anche danneggiare gli interruttori o rendere alcuni tasti piuttosto difficili da premere.

E sono sicuro che hai sentito abbastanza storie dell'orrore su persone che versano il caffè nei loro laptop, il che può distruggerlo.

Anche mosse abbastanza premeditate, come pulire lo schermo con Windex, hanno il potenziale per ottenere liquidi dove non dovrebbero (oltre a questo, Windex è piuttosto difficile sul tuo monitor). Spruzza il detersivo per lo schermo lentamente su un panno in microfibra, non sullo schermo, e non andrà via, un po' fa molto.


3. Guida il tuo laptop senza cautela

computer rotto

 

(Foto: Ivan Michailovich/Shutterstock)

Mentre i PC desktop hanno lo sfarzo per sedersi comodamente nel tuo ufficio, i notebook sono soggetti a tutti i tipi di abuso.

E più ne abusi, più è probabile che farai pochi danni.

Ho visto persone prendere i laptop vicino allo schermo, aprire il cardine laterale con grande forza e gettare il PC sul divano dall'altra parte della stanza.

(Certo, un divano è piuttosto lento, ma un giorno ti mancherà e te ne pentirai.)

Ho anche visto persone usare taccuini chiusi come sottobicchieri per i loro drink!

Questo tipo di regime potrebbe lasciarti con una cerniera del notebook usurata o uno spazio vuoto nel telaio.

Ma se il tuo notebook ha un classico disco rigido rotante invece di un SSD, girare o dimenare il PC, in particolare se l'unità è attiva in quel momento, può far spostare l'avvio o toccare l'area del disco.

Non è popolare, ma se ciò accade, passerai una brutta giornata, soprattutto se non hai eseguito il backup dei tuoi dati.

Il tuo quaderno è una proprietà costosa, quindi è essenziale trattarlo come tale.


4. Maneggiare male la tua vecchia batteria

batteria scarica

 

(Illustrazione: ST.art/Shutterstock)

Poiché la batteria del tuo notebook inizia con "otto ore di autonomia", non vuoi avere la certezza che continui così per tutta la vita.

Le batterie si degradano nel tempo: puoi ottenere otto ore con una carica completa al primo acquisto, ma dopo alcuni anni possono degradarsi a sei o sette ore.

Non c'è modo di sfuggire a questo declino, ma probabilmente lo stai degradando molto più velocemente del necessario se usi sempre il tuo notebook a 0% in ogni momento.

Segui i nostri suggerimenti per una migliore gestione della batteria e controlla il rapporto sullo stato della batteria in Windows per tenere traccia della cronologia di carica della batteria.

Per aumentare la salute a lungo termine della vostra batteria, è preferibile effettuare scariche superficiali e ricaricarla regolarmente.

Non stressarti abbastanza: se sei su un aereo e hai bisogno di lavorare, una scarica occasionale non ucciderà la batteria, ma dopo un po', confondersi caricando regolarmente è meglio che scaricarla. vuoto.

Tuttavia, dovresti preoccuparti se la batteria è gonfia.

Se la batteria è così ingombrante da spingere contro il telaio del notebook, creando uno spazio vuoto tra i telai, dovresti smettere di usare il computer in questo momento e sostituire (in modo sicuro) la batteria, per evitare che si rompa.

Quando sostituisci la batteria, cerca un marchio originale o simile.

Le batterie di scarsa qualità, nelle situazioni più notevoli, non manterranno efficacemente la carica e, nel peggiore dei casi, potrebbero essere pericolose.

Lo stesso vale per gli altri caricatori: basta attenersi alla proposta ufficiale dello sviluppatore oppure, nel caso di notebook che si ricaricano tramite USB-C, un caricatore USB-PD certificato.


5. Ignorare la sicurezza elettrica

fonte d'energia

 

(Illustrazione: jakkrit pimpru/Shutterstock)

Il tuo PC consuma una quantità straordinaria di energia ed è suscettibile di danni da sbalzi di tensione: piccoli, temporanei aumenti di tensione che attraversano la linea elettrica.

Ciò può accadere dopo un'interruzione di corrente, l'accensione di un altro dispositivo ad alta capacità in casa o a causa di una rete elettrica inaffidabile all'ingresso.

L'alimentatore del tuo PC include alcune protezioni contro le sovratensioni di base, ma otterrai una protezione molto più duratura da un assicuratore contro le sovratensioni dedicato.

Tieni presente che o è diverso da una presa multipla, che fornisce più prese senza protezione da sovratensione.

Assicurati di sostituirlo ogni tre o cinque anni, poiché la protezione svanisce nel tempo; se il suo è vecchio, è molto probabile che non offra protezione.

Tieni presente che i limitatori di sovratensione non proteggono da picchi di tensione elevati (come i fulmini), ma hanno il potenziale per proteggere da sovratensioni molto più piccole e aumentare la durata del tuo PC.

Puoi anche investire in un Nobreak o (UPS).

Questo dispositivo ha una batteria di backup interna che impedisce al tuo PC di perdere dati nel corso di un'interruzione improvvisa.

I notebook hanno bisogno di un po' più di cautela grazie alla loro portabilità.

Mentre il cavo di alimentazione di un PC desktop rimane immobile per anni, il cavo del vostro notebook accompagna ogni sua parte, soggetta a dislocazioni, forti strappi dell'ultima e altre scarsa maneggevolezza.

Questo non solo può rendere il cavo inaffidabile, ma può anche presentare un pericolo di incendio, quindi rimuovere sempre il caricabatterie dalla presa di corrente, non il cavo.


6. Cavi e porte di tensionamento

cavo rotto

 

Fotografia: Aleksandrs Muiznieks/Shutterstock

Anche se danneggiare una porta o un cavo USB non è rischioso quanto l'uso improprio dell'alimentatore, può comunque causare danni evitabili al PC.

Questo può sembrare un gioco da ragazzi, ma non forzare i cavi nelle porte se non scorrono correttamente (una volta ho conosciuto un certo ragazzo che ha forzato un cavo USB in una porta FireWire e ha rotto entrambi).

Inoltre, se lasci un po' connesso, fai attenzione a non piegarlo.

Se si dispone di un'unità flash nella porta USB del notebook, l'utilizzo del notebook a gambe incrociate può piegare l'unità flash e danneggiare l'unità, la porta o entrambe.

E con le porte USB così costose sui laptop di oggi, sicuramente non vorrai rovinarne una.

Lo stesso vale per i tuoi cavi.

Se esegui regolarmente curve strette su tutti i lati, è molto più probabile che tu interrompa la connessione interna, il che può rendere il cavo pignolo o inutile.

Tienili lontani dai piccoli affamati e dagli animali domestici che potrebbero masticare la plastica e, quando li arrotoli, evita di avvolgerli abbastanza strettamente.

Fortunatamente, un cavo danneggiato è economico da sostituire rispetto al tuo PC, ma perché spendere valuta quando non è necessario?


7. Navigare in Internet senza protezione

malware

 

(Foto: cyano66/Getty Images)

Contrariamente alla credenza comune, “i piedi per terra”, sebbene altamente apprezzati, non dovrebbero essere la tua unica protezione contro il malware.

Anche i siti legittimi possono essere infettati da software dannoso e trasmetterti tali inconvenienti, quindi non sempre procedere con attenzione ti salverà.

Nel tuo angolo, devi usare un antivirus sul tuo PC.

Fortunatamente, la funzionalità all'interno di Windows Security di Microsoft si è rivelata abbastanza buona, dopo alcuni anni di punteggi al di sotto della media.

Lascialo acceso e lascia che faccia il suo lavoro.

Se desideri una protezione aggiuntiva, Malwarebytes Anti-Malware è un po' più aggressivo con la sua protezione e ho scoperto che scopre diverse cose che Google Chrome e Windows Security trascurano in modo evidente.

La versione gratuita va bene se vuoi solo fare una scansione occasionale, ma la versione a pagamento include funzionalità anti-exploit sempre attive che bloccano i siti potenzialmente dannosi prima che raggiungano lo schermo.

Quando verrà utilizzato insieme a un antivirus classico come Windows Security, sarà abbastanza ben configurato per la protezione.

Oltre a questo, si applicano ancora alcune altre pratiche di sicurezza di base: mantieni aggiornato il tuo software (sia Windows che i programmi che usi), usa un ottimo gestore di password (invece di usare la stessa identica password in ogni posizione) e impara a individuare le truffe di phishing Non piratare il software (che spesso contiene malware all'interno) e mantieni la tua rete Wi-Fi domestica protetta con una password WPA2.

Può sembrare banale, ma un malware o un ransomware dannoso può farti un bel po' di danni, quindi dai un'occhiata alla nostra guida su rimozione del virus per avere tanti altri consigli.

Condividi questo post:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *